La casa dei Robot
di

| ,
| News
| Gennaio 2015 | 2355 Visite | con Commenti disabilitati su La casa dei Robot

Avevamo già parlato di Massimo Sirelli , l’artista calabro-sabaudo poliedrico e creativo a tutto tondo . Massimo da oltre un anno e mezzo ricco di anni di esperienze e capacità ha anche aperto una casa di adozioni, la prima al mondo dove non si adottano cuccioli di animali o bambini , ma Robot, si Robot , quelli che negli anni ’80 ci facevano compagnia nei pomeriggi post compiti nei vari programmi per bambini.

I Robot di Massimo benchè ispirati a  Mazinga o Transformers vari , sono dolcissimi Robot da compagnia.

Proprio come quando si va al canile,  basta guardarne uno per innamorarsene ed esclamare “Tu vieni a casa mia” , anche perché  partoriti dalla mente creativa di Massimo con tanto amore.

Forse gli unici uomini di Latta concepiti sin da subito con il cuore senza l’aiuto di “Dorothy e le sue scarpette rosse” del Mago di Oz.

I Robot, realizzati con l’uso di materiali recuperati nei viaggi di Massimo per il mondo, sono l’emblema di come anche ciò che risulterebbe essere un oggetto senza vita, possa con la dovuta attenzione,  toccare le giuste corde del cuore.

Personalmente ho adottato Nicola Lampo e devo essere sincera è colui il quale riesce ad illuminarmi nel momento in cui cerco un’idea nuova.

Adottarne uno è semplicissimo, basta andare su www.adottaunrobot.com  guardare i Robot in attesa di adozione e quando il vostro sguardo si sarà posato su quello che vi avrà fatto esclamare “sei tu” , seguire il processo di adozione. Arriverà a casa vostra con tanto di certificato e sarete veramente felici, parola di una “Madre adottiva di un Robot”

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi