“Startup che passione, l’esperienza di Iren”
di

| ,
| 2015 | News
| Aprile 2015 | 2987 Visite | con Commenti disabilitati su “Startup che passione, l’esperienza di Iren”

Il piano per l’innovazione  di Iren sarà affidato anche in parte all’Ecosistema Startup . Tra quelle che hanno vinto il premio nazionale per l’innovazione  italiana troviamo  Diptera che produrrà ingredienti per mangimi e mangimi compositi a base di insetti nutriti con gli scarti del settore agro-alimentare, da usare in alternativa ai mangimi a base di pesce. Smart Patch srl che produrrà e commercializzerà  un innovativo sistema di monitoraggio low-cost, per strutture critiche in grado di controllare in real time e in remoto lo stato di salute di costruzioni e infrastrutture.  Trampoline srl specializzata nella creazione di soluzioni basate su clou wifi e per l’identificazione, l’analisi della presenza e l’interazione con oggetti e persone in luoghi fisici. Water Wells srl che ha creato un sistema innovativo per la realizzazione di pozzi per l’emungimento di acqua potabile dalla falda acquifera. É applicabile sia a pozzi già esistenti sia a nuove opre di castrazioni, senza costi ulteriori rispetto ai sistemi tradizionali. “Il Grupp Iren – ha dichiarato il presidente Francesco Profumo –  crede fortemente nel ruolo strategico dell’innovazione e della ricerca nel panorama industriale italiano. Per questa ragione l’azienda sostiene ed incentiva piani di impresa innovativa, ritenendo che lo sviluppo e la crescita dei propri business di riferimento non possano che trarre giovamento dal confronto e dalla collaborazione con startup innovative, ambiziose e supportate da solidi progetti imprenditoriali.”

” Startup che passione : l’esperienza di Iren” , tenutosi oggi presso I3P, l’incubatore del Politecnico di Torino, ha visto il presidente del Gruppo Iren ,Francesco Profumo e il Presidente di PNICubeMarco Cantamessa, dialogare di innovazione e sostegno imprenditoriale con l’Assessore Enzo Lavolta e il  Presidente dei Giovani Imprenditori, Marco Gay.  Presenti le quattro startup con le quali Iren ha avviato un primo confronto finalizzato a valutare possibili collaborazioni che potrebbero portare, in futuro , ad uno sviluppo industriale delle stesse.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi