SALONE OFF: la comunicazione è servita.
di

| ,
| 2022 | News
| Novembre 2022 | 117 Visite | con Commenti disabilitati su SALONE OFF: la comunicazione è servita.

Presso la sede Helitec srl di Torino, Esperienza in Luce, si sono accesi i riflettori sul SALONE OFF, un’iniziativa nata da due comunicatrici del mondo food, Rosalia Imperato e Irene Prandi che quotidianamente si ritrovano per ovvie ragioni professionali a interagire con piccoli imprenditori del settore enogastronomico. SALONE OFF vuole essere un calendario condiviso che raccoglie una selezione di iniziative di qualità di piccole e medie attività del settore food & wine, in occasione dei grandi eventi torinesi. L’obiettivo è quello di muovere con gusto la città di Torino durante le grandi manifestazioni, mettendo l’accento sulle piccole e medie realtà del comparto enogastronomico.” affermano le ideatrici.

La prima edizione ha come tema principale Artissima 2022 e le realtà coinvolte, si sono messe in gioco creando deliziosi piatti ispirandosi all’arte urbana e contemporanea. Con le proposte di SALONE OFF Edizione Artissima 2022, inizia cosí ufficialmente un viaggio nel mondo foodArt, dove cibo e arte si incontrano, dando all’arte una connotazione superiore a livello sensoriale, quella del gusto.

Si potranno cosí assaporare dal 4 al 14 Novembre, piatti ispirati ad artisti e alle loro opere, come per esempio “Colori d’Autore” la pizza pensata da L’Aforisma via Tepice 8 Torino, un racconto di terre lontane ma non distanti, come i lavori artistici che hanno ispirato Claudio Fusco, da una parte il tratto Pop più tradizionale dell’artista piemontese Angelo Barile, dall’altra l’urban Artist pugliese Nicola Skolp.

Vuole essere invece un omaggio alla forza esrpressiva della Truly Design Crew, collettivo torinese di urban Artist sulla scena internazionale per l’utilizzo della tecnica della distorsione anamorfica , il nuovo panino creato per il Salone off dell’Accademia del Panino. Sapori netti e decisamente street che propone TRULY ACCADEMY, pulled York, crema cacio e pepe, cavolo viola e insalata.

Esprimere l’armonia tramite l’equilibrio fra linee, colori e superfici questo l’intento della Torta Mondrian 2.0 firmata Maestro. Una torta gelato realizzata in esclusiva per Salone OFF Edizione Artissima 2022 che certamente riprende il neoplasticismo di Piet Mondrian, ma che al tempo stesso strizza l’occhio all’arte urbana di Vito NavolioMondrian 2.0 

Texture Urbana è la Limited Edition del ristorante Passaparola Bottega Contemporanea. Un piatto che vuole celebrare i lavori dell’artista Millo realizzate per B.Art – Arte in Barriera 2014. In particolare Texture Urbana è un omaggio all’opera “King of Barriera”. Come fece l’autore per l’ideazione delle sue opere, così Matteo del Peschio e lo chef Timoteo Recchi hanno cercato di scavare nel contesto sociale dell’abitare e della funzione del cibo. Considerando quest’ultimo non solo fonte di sostentamento, ma vero atto sociale di condivisione urbana. Sono andati quindi alla ricerca dei prodotti tipici del paniere piemontese per creare un piatto dalla forte connotazione familiare e territoriale. Una cialda di riso dalla texture non omogenea – come l’intonaco di un palazzo – su cui risiede “il protagonista sospeso” una tartare di fassona servita con crema all’uovo, gelatina di peperoni e granella di nocciole. Texture Urbana 13 Passaparola Bottega Contemporanea. Via Torta, 3 – Vinovo – Torino.

Si chiama Urban Garden il nuovo gelato che potrete assaggiare durante il Salone OFF Edizione Artissima 2022 da Via Trento Gelato & CaffèUrban Garden è una passeggiata tra natura, vecchi piloni ferroviari e murales colorati del più grande spazio verde postindustriale della città – Parco Dora. Un gelato alla vaniglia con carbone vegetale e fiori edibili che nella sua semplicità gioca sui contrasti per evocare l’imponente lavoro di qualificazione di diverse aree urbane della città. Via Trento Gelato & Caffè. Via Po, 40 – Torino.

Celebrare la Calabria e il collettivo cosentino di urban art Rublanum – in campo per promuove lo scambio di idee e culture tra le comunità locali -, nonché il Piemonte, i suoi vini e le sue eccellenze, l’intento di Rublanum Dumpling, la nuova proposta culinaria in esclusiva per Salone OFF di Kewinary. Un dumpling di maiale nero calabrese con salsa al pelaverga, nocciole piemontesi e caciocavallo silano per rendere manifesto come l’intreccio di terre e culture diverse possa dar vita a nuove, singolari e gustose creazioni. Via delle Orfane, 26 – Torino.

Si ispira per colori e disposizione dei condimenti all’opera “Culture colors your life” realizzata per il Torino Mural Art Festival 2010 dall’artista Mrfijodor, pseudonimo di Fijodor BenzoPuà!, la nuova pizza firmata Favurì. Una doppia base di crema di patate e sugo di pomodoro accoglie gocce di ‘nduja, crema di fiordilatte, pesto di basilico, carbocrema e pesto di pistacchi per raccontare la variegata e colorata cultura gastronomica italiana.

Ma Salone off, oltre a “muovere con gusto” la città di Torino durante le grandi manifestazioni che periodicamente animano la capitale sabauda, puntando i riflettori e dare voce a piccoli imprenditori, diventa anche un mezzo di matching che permette l’incontro tra grandi e piccole aziende.

Sostengono cosí Salone Off oltre a piccoli produttori come Latteria Bera, Raffaeli, Cantina Produttori Erba Luce e Birrificio Santa Brigida, anche nomi dal calibro de gliAironi la nota aziende piemontese che da oltre cinque generazioni dedica la propria esistenza alla produzione riso, e Helitec srl, società di illuminotecnica che nella sua sede di Torino, Esperienza in luce, ha voluto accogliere l’invito e supportare il nuovo progetto comunicativo. Progetto , quello di Salone Off, che ha come l’obiettivo quello di “dare luce” ai piccoli imprenditori dell’enogastronomia, i quali difficilmente, hanno la forza economica per sostenere un costo necessario come quello della comunicazione.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi