Arsenico e Vecchi Merletti | un capolavoro per il palato
di

| ,
| 2016 | Investo Food | News
| Luglio 2016 | 2911 Visite | con Commenti disabilitati su Arsenico e Vecchi Merletti | un capolavoro per il palato

Prende il nome dall’omonimo film di Frank Capra, Arsenico e Vecchi Merletti, un delizioso ristorante nel cuore del quadrilatero romano torinese in via sant’agostino 30/a.  Ironia della sorte, quasi a voler rimarcare questo connubio perfetto del nome del ristorante, nel quadrilatero romano  proprio ieri sera, io, torinese di adozione, insieme alla mia amica, mi sono ritrovata a cenare con al mio fianco due romane, a Torino per le registrazioni di una fiction. Il ristorante al suo interno ha un’atmosfera molto intima, familiare e particolare che ricorda in qualche modo la sceneggiatura del vecchio film dal quale prende il nome, a differenza che dalle vecchie zie però, siamo state accolte dalla dolcissima ed elegante Veronica, proprietaria del ristorante che ci ha aiutate nella scelta dei piatti. (ndr sembrava esser un personaggio del film anni ’40 anche lei, per la classe che si percepiva nell’accoglienza,cosa rara di sti tempi). Come antipasto, una tartare di salmone con dischi di formaggio, e nonostante un  menù invitantissimo di primi, visti i sensi di colpa della deludente prova costume, abbiamo optato per un meraviglioso  pesce spada grigliato con contorno di caponata ,  il tutto accompagnato  da due ottimi vini,  Falanghina per la mia amica e un immancabile  rosso per me, evidentemente i nostri sensi di colpa non hanno fatto poi così tanto la voce grossa. Un ristorante perfetto per chi non sa mai dove andare, per chi non sa mai cosa scegliere quando esce fuori a cena. Interessante oltre che per la posizione strategica, anche e soprattutto perchè la scelta del menù è  varia e rivisitata con semplicità, e nonostante si rimanga fisicamente nella città di Torino, attraverso i piatti  serviti è possibile fare un fantastico viaggio sensoriale di tutte le regioni italiane. Il palato ulteriormente soddisfatto dai profumi inebrianti dati dalle erbe aromatiche utilizzate per profumare e decorare : ginepro, peperoncino, zafferano, timo, menta, maggiorana, rosmarino, salvia, ingredienti chiave della tradizione italiana, sapientemente presenti nei loro piatti. Arsenico e vecchi merletti è anche Pizzeria, ma non la classica pizzeria, la loro pizza, è il risultato di anni di esperienza dedicati all’arte della panificazione,  che con  abile maestria,  giochi di impasti e di lievitazioni, prove di  tecniche di cottura e grande attenzione  nella scelta delle materie prime che la arricchiscono e soprattutto per la grande cura e attenzione alle molteplici richieste, li ha portati ad offrire anche pizze di  impasti di farine integrali e senza glutine per soddisfare soprattutto le esigenze più particolari  dei loro clienti. Di pane prodotto da loro, ieri ne ho mangiato due cestini, ho ammutolito i miei sensi di colpa raccontando loro la bugia che oggi non avrei mangiato. Ovviamente non è  stato così e da Arsenico e vecchi merletti tornerò ad assaggiare gli altri piatti, con tutte le altre amiche del gruppo che ieri hanno dato buca a me e ad Emilia.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi