“Il suo nome è Jasmine”, una storia romantica nata da un cuore sportivo.
di

| ,
| 2022 | News
| Settembre 2022 | 201 Visite | con Commenti disabilitati su “Il suo nome è Jasmine”, una storia romantica nata da un cuore sportivo.

Il coach dei triatleti Giorgio Mortara presenta il 29 settembre ai Roncheverdi il suo romanzo

Si intitola “Il suo nome è Jasmine… Ma tutti la chiamano Jazz” (Mondo Golem) il primo romanzo d’amore dello scrittore torinese Giorgio Mortara. Fin qui nulla di strano ma, è andando indagare sulla persona di questo 67enne dal cuore romantico che si rimane piacevolmente sorpresi nello scoprire che si tratta di un allenatore di Triathlon per i Ronchiverdi di corso Moncalieri 466, lui stesso atleta con alle spalle la bellezza di 800 gare tra cui molti Iroman. <L’ultimo l’ho gareggiato domenica scorsa>, spiega alla vigilia della presentazione ufficiale del libro che si terrà il 29 settembre alle 18 presso la Sala Congressi del club sportivo. <Sono contento di presentarlo ai Ronchiverdi dove quotidianamente lavoro e dove, in parte, è ambientata la mia storia d’amore, la prima che scrivo dato che in precedenza ho pubblicato altri due libri ma di carattere sportivo: ”Malato di Sport” e “Non ti allenerai mica anche oggi?”>. 

Ecco la trama: L’amore può essere una trappola e al tempo stesso vero, appassionato? Riccardo è un medico di base rassegnato, ingrigito dalla vita, sconfitto da quando Claudia, sua moglie, lo ha lasciato per il bel Luca, l’avvocato brillante, sorridente, mondano. Lui, Riccardo, sorride poco. Cura i suoi pazienti, più con le parole che con i farmaci, e si consola con la corsa e con le cene insieme ai suoi due amici di sempre. Ma poi arriva lei, Jasmine, che tutti chiamano Jazz. Viene per conto di suo marito, che è troppo impegnato per andare in studio da lui. L’amore fra Riccardo e Jazz scoppia fulmineo, istantaneo, come un uragano dei sensi, che scoperchia ardori e passione, ma che lascia affiorare qualche corpo estraneo. È possibile che quell’amore così potente nasconda un doppio fondo? Jazz è sincera, o è parte di un progetto che potrebbe portare a fondo lo stesso Riccardo? Il dubbio diventa tormentoso, spasmodico, l’amore non basta più, in assenza di una verità totale, assoluta. Che cambierà la vita di tutti.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi