Il Business Match dei Ronchiverdi: un’idea vincente per fare impresa.
by

| ,
| 2022 | News
| September 2022 | 251 Views | with Comments Off on Il Business Match dei Ronchiverdi: un’idea vincente per fare impresa.

Sono nate decine di partnership e collaborazioni e chissà che tra qualche mese tutto ciò non produca anche fatturati maggiori e, quindi, occupazione. È il risultato della lunga giornata che si è tenuta il 20 settembre al Club Ronchiverdi di corso Moncalieri 466, a Torino, e dedicata al Business Match, “fino all’ultima idea imprenditoriale”, fra 25 eccellenze del territorio piemontese, aziende che si sono fatte conoscere a livello internazionale come Martini, Valmora, Carlo Pignatelli, Caffè Vergnano, Head, Generali, Torino FC. E ancora realtà quali Alberto Marchetti, Casa Theorema, Genesi, Raspini, DS Model, La Perla. Un’idea particolarmente originale, almeno sul territorio torinese, un B2B realizzato come un divertente gioco stile speed date al fine di creare connessione, fare network e generare, di conseguenza, importanti opportunità. Ogni azienda, rappresentata da Ad o Ceo si è seduta al tavolo con un’altra per 10 minuti durante i quali ci si è confrontati. A fine giornata, tutte le 25 imprese avevano interagito fra loro.

<Noi crediamo fortemente nel fare impresa – spiega il Direttore Marketing dei Ronchiverdi, Massimo Di Conza – soprattutto in momenti complessi come questi l’unione crea opportunità, fatturati e di conseguenza posti di lavoro. E’ ormai universalmente riconosciuto che il network di impresa rappresenta un elemento centrale per sviluppare la capacità competitiva delle aziende. Fare rete per le imprese rappresenta un nuovo modello che si sta affermando come opportunità reale di competitività, per questo Ronchiverdi in occasione della giornata del B2B presenta in anteprima l’innovativo abbonamento Business che verrà poi ufficialmente lanciato entro la fine di ottobre>.

Un’idea che sembra avere funzionato e che ha visto la condivisione anche da parte del Comune di Torino rappresentato dall’assessore ai Grandi Eventi e allo Sport Mimmo Carretta, il quale ha aperto la conferenza stampa, il supporto della Camera di Commercio e della Scuola di Amministrazione Aziendale, ultima eccellenza entrata, ma solo in ordine di tempo, nella grande rete dei Ronchiverdi.

La giornata, inoltre, si è svolta intorno al tema della magia, grazie agli spettacoli di Marco Aimone e Luca Bono. Tema scelto non a caso dato che Torino nel 2024 e nel 2025 ospiterà rispettivamente gli Europei e i Mondiali di Magia. La pausa pranzo è stata curata da chef Marco Sacco, 2 Stelle Michelin per Piccolo Lago e 1 per Piano 35, e l’artista torinese Antonio Lapone, in mostra ai Ronchiverdi grazie a Mycrom Art Gallery, ha omaggiato tutti i partner con una sua opera.

Condividere questo articolo:

Comments are closed.