Tenuta Ponziani, a Orvieto, presenta “Il percorso dei sensi”
by

| , , ,
| News | Senza categoria
| July 2019 | 386 Views | with Comments Off on Tenuta Ponziani, a Orvieto, presenta “Il percorso dei sensi”

Da Andrea Franzoso a Dacia Maraini, da Angela Iantosca a Costantino D’Orazio

Nel cuore dell’Italia, da sabato 27 luglio al via, presso la TENUTA PONZIANI (Località San Faustino, 24, Orvieto), “Il PERCORSO DEI SENSI”, a cura di Angela Iantosca. Un percorso ad ingresso gratuito che intende nutrire l’anima di poesia, letteratura, cultura, musica, dialoghi e confronti, coinvolgendo letterati, poeti, giornalisti, scienziati e anche chef attraverso un percorso fatto di quei valori nei quali si riconosce la Tenuta, la sua titolare, la Dottoressa Rossana Ponziani, e Angela Iantosca, giornalista, scrittrice e curatrice del cammino di bellezza.

“Il Percorso dei Sensi” vuole rappresentare l’ideale costruzione di un albero che crescerà mese dopo mese e i cui rami avranno il nome degli ospiti della Tenuta, che, ad ogni incontro, racconteranno il loro punto di vista sull’ETICA, la BELLEZZA, il FEMMINILE, la COERENZA, la DISUBBIDIENZA, le DIMENSIONI spazio-temporali, il PIACERE, il RISPETTO della Natura, il senso dell’ESSERE UOMO, il valore della LIBERTÁ, la MEMORIA, l’AMOREe il DIRITTO inalienabile alla VITA.

A dare il via al percorso e alla costruzione dell’albero, sabato 27 luglio alle ore 18, Angela Iantosca e Milvia Spadi con “VOCI NEL SILENZIO”.

Angela Iantosca

Angela Iantosca darà il via a questo cammino, parlando dei suoi saggi inchiesta che l’hanno portata ad esplorare il mondo delle donne nella ’ndrangheta, dei minori cresciuti nel contesto criminale calabrese, dei ragazzi tossicodipendenti, della corruzione attraverso la letteratura, ma anche il mondo di un bambino nato nel corpo sbagliato. Una scrittura la sua mossa dall’urgenza di dar voce a chi non ha voce, di accendere un faro su frammenti di vite, su realtà troppo spesso ignorate, ma che ci camminano accanto.

Al suo fianco la giornalista e scrittrice, voce di Radio Rai Uno, Milvia Spadi, con la quale dialogherà sul mestiere del giornalismo, sulla scelta delle storie, sul loro cammino che ha punti di condivisione forte.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

  • SABATO 31 AGOSTO – IL MULTIFORME INGEGNO
Costantino D’Orazio

COSTANTINO D’ORAZIO e il suo LEONARDO SVELATO. Modera: Angela Iantosca.

Nell’anno di Leonardo, Costantino D’Orazio svela il suo enigma in una nuova opera. L’incontro sarà una piacevole chiacchierata per parlare dell’opera di Leonardo, delle nuove interpretazioni, di quel primo disegno datato 5 agosto 1473. COSTANTINO D’ORAZIO è funzionario della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Collabora con L’università LUISS e al Link University. Conduce la rubrica AR Frammenti d’Arte su Rainews24, il programma Bella davvero su Radio2 ed è l’esperto d’arte di Unomattina su Rai1. Per Sperling & Kupfer ha pubblicato Caravaggio segreto, La Roma segreta del film La Grande Bellezza, Raffaello segreto, Michelangelo. Io sono fuoco e il romanzo Ma liberaci dal male. I suoi libri sono tradotti in molti Paesi.

  • SABATO 28 SETTEMBRE – LA DISUBBIDIENZA
Andrea Franzoso

ANDREA FRANZOSO E I SUOI ‘NO’. Modera: Angela Iantosca.

Che cosa significa oggi disubbidire? ANDREA FRANZOSO, attraverso la sua esperienza, dialoga approfonditamente sul valore delle regole, sul rispetto del lavoro, sull’importanza della parola e della coerenza, provando a far comprendere a tutti che la sua storia di disubbidienza, in un paese non corrotto, sarebbe una storia impossibile. Andrea Franzoso, è un ex Capitano dei Carabinieri, un ex funzionario dell’internal audit di Ferrovie Nord Milano, che ha recentemente pubblicato per De Agostini “#Disobbediente!” (2018).

  • SABATO 26 OTTOBRE 2019 – GUERRA E PACE
Eugenio Murrali, Dacia Maraini

DACIA MARAINI ed EUGENIO MURRALI INSIEME IN UNA FAVOLA. Modera: Angela Iantosca.

La scrittrice Premio Strega e Premio Campiello DACIA MARAINI e il giornalista de Il Foglio EUGENIO MURRALI dialogano con Angela Iantosca delle donne, dell’amore, della pace e della guerra, prendendo le mosse dalla favola “Onda Marina e il Drago Spento” (Perrone) che con il linguaggio dei piccoli racconta verità dure da comprendere anche per gli adulti.

Condividere questo articolo:

Comments are closed.