M.O.B : l’America degli anni Trenta a Torino
di

| , ,
| 2018 | News
| settembre 2018 | 208 Visite | con Commenti disabilitati su M.O.B : l’America degli anni Trenta a Torino

Luci soffuse, eleganza in ogni dettaglio, atmosfere che ricordano gli ambienti jazz e noir dell’America degli anni Trenta, ma non siamo in America, siamo a Torino. Tutto questo è possibile viverlo al M.O.B., locale di via Saluzzo 77/A, grazie alla bravura di Leonardo Sergi, uno dei più esperti e appassionati barman della città sabauda.

Siamo andati a provarlo, e siamo state rapite dalla bontà delle preparazioni di Leonardo, che dietro al bancone miscela prodotti di grande qualità, creando cocktail sempre nuovi. La carta comprende decine di creazioni (a partire dagli 8 €), che possono essere bevute per un aperitivo o per un drink in tarda ora, ma anche accompagnate a cena da una proposta di ristorazione interessante. In carta, anche i “dodici cocktail che dovreste provare prima di morire” (Negroni, Martini Dry, Bloody Mary, Daiquiri, Manhattan, Sazerac, Old Fashioned, Irish Coffee, Blood& Sand, Margarita, Sidecar e Pisco Sour) e i “cocktail meno noti che dovreste bere”.

Il consiglio è quello di affidarsi a Leonardo, magari raccontandogli i vostri gusti e le vostre preferenze: come un artista saprà proporvi un cocktail, creato con gli ingredienti dosati su misura per voi e soprattutto che incontri perfettamente il vostro palato. Se siete degli amanti del genere, inoltre, lasciatevi raccontare i prodotti che usa e provate a sperimentare assaggiando qualcosa di nuovo: uno degli ingredienti principe del M.O.B., ad esempio, è il Mezcal, che sarà un’autentica sorpresa.

Tante le serate a tema organizzate al M.O.B., dagli abbinamenti con le ostriche o con altri prodotti di eccellenza, alle presentazioni di nuovi prodotti del territorio. Nei prossimi mesi, in particolare, due eventi da non perdere: il compleanno di Leonardo Sergi (25 settembre) e il compleanno del MOB (a ottobre). Per restare aggiornati, seguite la pagina Facebook del locale: https://www.facebook.com/mobtorino/.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi