WIZARD DESIVERO.COM – Il nuovo tool digitale per un sistema di climatizzazione personalizzato
di


| In evidenza
| luglio 2018 | 284 Visite | con Commenti disabilitati su WIZARD DESIVERO.COM – Il nuovo tool digitale per un sistema di climatizzazione personalizzato

Nasce il consulente virtuale per la scelta su misura dell’impianto di raffrescamento e riscaldamento

Vi siete convinti all’ultimo di voler installare un climatizzatore, ne serve uno nuovo più efficiente o siete lungimiranti e state già pensando all’impianto di riscaldamento? Qualunque sia la vostra necessità, riuscire a valutare quale soluzione utilizzare per il raffrescamento o il riscaldamento della propria casa, è fondamentale.

La scelta però non è banale, perché bisogna capire quale sistema è il più efficiente e il più adatto all’abitazione, all’ambiente di riferimento e alle necessità di utilizzo, senza dimenticare il complesso mondo delle normative e delle incentivazioni fiscali. Con l’avvertenza che la fretta e la mancanza di informazioni sono spesso cattive consigliere.

Da oggi con il nuovo Wizard Desivero tutto questo è possibile. La prima piattaforma digitale di servizi per il consumatore nell’ambito della termo-idraulica e dell’arredo bagno, ha infatti sviluppato un innovativo tool digitale che vuole essere un consulente virtuale, professionale e affidabile e che guida l’utente passo dopo passo nella scelta della migliore soluzione impiantistica di raffrescamento e di riscaldamento (disponibile da settembre).

Il tool è costituito da un motore di calcolo che recepisce tutte le informazioni di profilazione dell’utente attraverso semplici quesiti sulla tipologia di abitazione, l’esposizione, il numero delle stanze, l’altezza dei soffitti e altre informazioni utili a individuare la soluzione più adatta in termini di comfort ambientale, tenendo conto delle esigenze di climatizzazione e dei consumi.

Nino Piredda, AD di Desivero.com.

Cosa è Desivero? Chi c’è dietro?

Desivero.com, la prima piattaforma digitale omnicanale, intuitiva e responsive di servizi per il consumatore nell’ambito della termo-idraulica e dell’arredo bagno, ha recentemente vinto la sfida dell’innovazione chiudendo il primo semestre 2018 con una crescita oltre le aspettative, +300% rispetto all’anno precedente toccando quasi il milione di euro di fatturato.

La piattaforma Desivero.com, nata nel 2016 e ideata da Nino Piredda, ex general manager di multinazionali quali Siemens, GE, GROHE, ha ottenuto da parte del Gruppo Clerici Spa, realtà bresciana leader nella fornitura di arredo bagno e materiale idrotermosanitario, un secondo round di investimento di 1,5 milioni di euro. L’investimento è destinato all’ulteriore sviluppo tecnologico della piattaforma e alla sua promozione, alla user experience e all’inserimento di nuove risorse e collaboratori.

“Molti i fattori che hanno contribuito alla nostra crescita – ha dichiarato Nino Piredda, AD di Desivero.com. – sicuramente il mercato italiano che, secondo i dati di ANGAISA, vale ancora pochi punti (2/3%) in termini di volume d’affari dell’e-commerce nel nostro settore ma cresce in maniera costante – il 10% delle vendite di caldaie e condizionatori è oggi online. Un’opportunità di business tutta da conquistare. Oltre il mercato, la continua evoluzione della piattaforma in termini di user experience e un team affiatato e solido hanno dato una fondamentale impennata al nostro successo”, ha aggiunto Piredda.

La piattaforma Desivero.com ha introdotto la digital disruption in tutte le fasi della catena del valore nel settore idrotermosanitario, per superare tutte le barriere che, fino ad oggi, hanno caratterizzato il classico e-commerce nel settore, offrendo oltre all’acquisto online di una vasta gamma di prodotti anche strumenti digitali di supporto alla progettazione e scelta delle soluzioni. Con un piano di sviluppo che prevede in 5 anni la presenza di professionisti 4.0 su tutto il territorio nazionale, Desivero.com è partita dal Triveneto nel 2016 per il suo debutto ufficiale sul mercato ed è presente con i propri servizi dal 2017 anche nella città di Torino e Milano.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi