Antonio Vietri | Il Calzolaio d’oro
di

| , ,
| 2017 | Investo Luxury | News
| ottobre 2017 | 257 Visite | con Commenti disabilitati su Antonio Vietri | Il Calzolaio d’oro

L’orgoglio Made in Italy passa anche per le scarpe: qualità e fascino in primo piano. La sapienza artigianale di Antonio Vietri ha saputo posizionarsi in un target di nicchia, riuscendo  a conquistare i piedi di donne e uomini di Dubai. Non poteva che essere così, considerando che viene definito Il calzolaio d’oro. I materiali utilizzati sono oro e pietre preziose e il prezzo si aggira intorno ai 25mila euro.  Lo abbiamo intervistato per voi, sognando un giorno di poter indossare le sue creazioni.

Vietri scarpe di  lusso.  Questa  creazione  quando nasce  e  da quale  pulsione? Quale  è  la  ragione  che  ha  spinto  alla  creazione  di  un  brand  così particolare?

L’azienda nasce nel 2014. La mia famiglia ha lavorato per anni nel campo del pellame delle calzature, quindi possiamo dire che i geni dell’artigianato e dell’imprenditoria calzaturiera erano inscritti nel mio dna. Personalmente nasco come artigiano delle calzature da uomo – fascia lusso -ma poi ho voluto affrontare una sfida enorme per creare un prodotto innovativo e unico al mondo. Dovevo scegliere come posizionarmi come brand, creando qualcosa che unisse l’artigianato Made in Italy e la tradizione tramandata di generazione in generazione, ma in chiave moderna. Da qui è nato quello che ormai tutti chiamano il Calzolaio d’Oro.

 

Le scarpe Vietri  sono fatte a mano. Passione e amore non possono certo mancare in questo tipo di lavorazione. Come nasce l’idea di una produzione così unica?

Credo che per la realizzazione di qualsiasi progetto, non solo di lavoro ma anche di vita, ci debba essere un elemento fondamentale, senza il quale resta freddo e senz’anima. L’elemento in questione è la passione. Io mi ritengo molto fortunato, quasi un privilegiato, visti i tempi, a poter svolgere un lavoro che amo e che mi appassiona. Se poi misceliamo il tutto con i sogni e la determinazione, otteniamo un cocktail semplicemente esplosivo. Ecco come nascono le collezioni Gold shoes 24kt e Cinderella Today: dalla volontà di realizzare un sogno che prende forma da un’idea e che si concretizza con l’oggetto finito, intriso di un’emozione unica per chi lo realizza e per chi lo indosserà.

 

Lo stile delle scarpe Vietri è unico ed inconfondibile. Chi si occupa del disegno? Della scelta dei materiali?

Su alcune collezioni, come Gold shoes e Cinderella, il progetto è direttamente mio, mentre alcuni modelli di altre collezioni sono realizzati in collaborazione con i nostri designer. La decisione finale per la scelta dei materiali è in gran parte lasciata a me, ma a volte capita che si uniscano più visioni e più pareri degli attori che partecipano alla creazione della calzatura. In questi casi possiamo parlare di un coro di voci che canta all’unisono.

 

Cosa rappresenta per lei il Lusso ? 

Secondo me la parola lusso è ormai inflazionata e subisce continuamente variazioni di significato, ed è divenuto un termine che cambia connotazione in base a mille fattori. Oramai, moltissime persone definiscono il lusso come qualcosa che non possono avere, anche se l’oggetto in questione non ha affatto le caratteristiche del lusso. Per quanto mi riguarda il lusso estremo è la libertà di poter scegliere; il lusso è la possibilità di dotarsi di oggetti unici, che abbiano un’anima e che facciano provare forti emozioni. Non basta che si tratti di beni con il semplice elemento distintivo di esser costosi. Sicuramente il lusso è e resterà nell’immaginario collettivo la realizzazione dei sogni nel cassetto legati a qualcosa di molto costoso, che si tratti di viaggi, oggetti o dimore.

 

Progetti per il futuro?

Non stiamo mai fermi. Abbiamo in programma l’apertura di uno store a Torino entro Natale; poi ci dedicheremo all’organizzazione dell’evento per decretare il vincitore del 1° Piedmont Design Contest, il concorso per designer under 35 piemontesi che abbiamo lanciato l’11 ottobre e che si concluderà il 22 dicembre. Guardando più in là nel tempo, ci siamo già attivati per allestire, a giugno 2018, una mostra ad Abu Dhabi, dove presenteremo le nostre linee più esclusive. E poi la vera grande sfida: la realizzazione della calzatura più costosa al mondo, del valore di 5 milioni di dollari.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi