Première mondiali Azimut Yachts e Benetti al Cannes Yachting Festival 2017
di

| , ,
| 2017 | In evidenza | Investo Luxury
| giugno 2017 | 246 Visite | con Commenti disabilitati su Première mondiali Azimut Yachts e Benetti al Cannes Yachting Festival 2017

Estate, tempo di relax , tempo di mare. E quando si dice mare, si pensa subito oltre che alle spiagge e al cocco bello, ai fantastici Yacht che affollano le coste meravigliose della nostra terra. Tra pochi mesi tra l’altro aprirà i battenti il salone nautico di Cannes , il Cannes Yachting Festival 2017 , e tante saranno le aziende italiane che presenteranno le loro novità. Tra queste, Azimut Yachts e Benetti , porterà quattro première mondiali. L’Azimut Grande 35METRI sarà la nuova ammiraglia della Collezione Grande, la linea più esclusiva di Azimut Yachts. Il progetto degli interni dell’Azimut Grande 35METRI è stato affidato al celebre architetto Achille Salvagni, mentre gli esterni sono stati progettati da Stefano Righini. Il profilo dell’imbarcazione è quello di una Wide Body RPH (raised pilot house) con un design esterno estremamente filante e caratterizzato dalle finestrature a tutta altezza di dimensioni eccezionali, sia a prua che nel salone. Unica nel suo genere l’opzione di aggiungere un ulteriore sundeck di quasi 30 m2, posto su un terzo livello ed accessibile da poppa dell’upper deck. Tutta la sovrastruttura e l’hard-top sono realizzati in pura fibra di carbonio. La fibra di carbonio utilizzata su Azimut Grande 27 Metri invece, ha dato la possibilità di espandere i volumi a bordo verso nuove frontiere senza penalizzare la stabilità dinamica dell’imbarcazione. Il risultato è un 27 metri wide body con una suite armatoriale a tutto baglio sul main deck e un lower deck con un layout a tre o quattro cabine. Gli esterni, progettati da Stefano Righini, propongono i nuovi tratti distintivi della collezione: una prua verticale nella sezione superiore e due finestre laterali a tutta altezza che regalano una vista mozzafiato sul mare dalla cabina dell’armatore. Gli interni sono stati invece progettati da Achille Salvagni, che ha creato tre diverse possibilità di arredamento: Dolce Vita, Gran Milano e Riviera. Azimut S7 con gli esterni, disegnati sempre da Stefano Righini, propongono gli stilemi propri della collezione, ai quali però si affianca un inedito disegno delle finestrature della tuga a taglio di diamante. Gli interni sono il risultato del lavoro di Francesco Guida che, nella prima collaborazione per il marchio Azimut Yachts, ha rivoluzionato le soluzioni tipicamente adottate su questa tipologia di barche. La tecnologia tripla Volvo IPS, oltre al miglioramento delle prestazioni e dei consumi, consente un ulteriore beneficio in termini di spazi sottocoperta, permettendo di creare una zona vivibile sottocoperta di ben 13 metri lineari e un garage. Questo yacht è disponibile nelle due versioni Coupé e Sportfly. Inoltre, la Collezione Flybridge di Azimut Yachts, si arricchisce del nuovo 60, destinato a diventare una nuova icona di stile nel panorama nautico internazionale.
Il design esterno e concept firmato da Stafano Righini è caratterizzato da linee slanciate, aggressive e accattivanti a cui si affiancano elementi stilistici dell’Azimut 60 come la prua trapezoidale che si unisce all’ampia finestratura della tuga a taglio di diamante e il ribassamento della falchetta in concomitanza con il salone per dare una visuale sul mare senza limiti dall’interno. Anche il flybridge di straordinarie dimensioni offre un’abitabilità senza precedenti. Gli interni curati da Achille Salvagni, celebre architetto – che AD Collector ha incluso tra i 100 migliori designer al mondo – evocano il tema del viaggio sportivo ma elegante, pratico e sofisticato. L’Azimut 60 FLY sarà proposto in due versioni, denominate mondi: Riviera e Gran Milano. In entrambi superfici ed essenze scure lucide si alternano a superfici e porzioni di cielino trattati con essenze chiare e grandi partiture in pelle. Layout a tre cabine e tre bagni oltre alla cabina equipaggio, motorizzazioni MAN da 800 mHP cadauno garantiscono una velocità di 32 nodi ed un comfort assoluto. Il Cannes Yachting Festival 2017 per Benetti sarà anche l’occasione di presentare Il Fast 125’ , uno yacht semi-wide body a quattro ponti , costruito in materiale composito e fibra di carbonio presso il cantiere di Viareggio,. Le linee esterne, decisamente sportive, sono opera di Stefano Righini, mentre i lussuosi interni sono stati progettati da Redman Whiteley Dixon. Il proprietario, un armatore con molta esperienza, ha richiesto diverse personalizzazioni come il grande ricorso a loose furniture di grandi nomi del design, tra cui Glyn Peter Machin, Sutherland, Minotti e Meridiani. Skyler è equipaggiata con l’innovativo sistema di propulsione sviluppato da Rolls Royce specificamente per la linea Fast 125’: l’Azipull Carbon (AZP C65). Comfort  assoluto ed eleganza sono il risultato finale di questi meravigliosi bolidi del mare, non ci resta che attendere il 12 settembre l’apertura del Festival  per poterle ammirare dal vivo.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi