Il mercato Immobiliare degli immobili commerciali
di

| , , ,
| 2016 | In evidenza | Investo Building
| gennaio 2017 | 599 Visite | con Commenti disabilitati su Il mercato Immobiliare degli immobili commerciali

Se c’è un mercato immobiliare che più di altri dà importanti indicazioni (anche se in trasparenza) rispetto allo stato di salute dell’economia in generale, questo è senza dubbio il mercato legato a edifici per utilizzo imprenditoriale. Capannoni e dintorni, dunque: proprio una tipologia che nei primi mesi del 2016 ha già dato alcuni segnali interessanti, con una ripresa delle compravendite. Un’accelerazione impressa sia dagli investitori, che vedono un possibile business anche nell’acquisto di questo tipo di immobili, sia da parte degli imprenditori, che dunque vedono nel capannone la pietra angolare per costruire o rilanciare la propria attività.

Numeri alla mano, le transazioni dei capannoni sono cresciute del 18,5% , mentre quelle degli uffici sono cresciute dell’8,2%. Particolarmente brillante anche l’andamento degli edifici commerciali, dove le compravendite sono cresciute del 13,7%. Questo tipo di tendenza è senza dubbio legata anche alla dinamica dei prezzi: in base all’ufficio studi di Tecnocasa, che ha elaborato i dati dell’Agenzia delle Entrate, il segno meno in questo caso è costante. Per i capannoni, per esempio, gli edifici vicino alle grandi arterie hanno visto i prezzi scendere dell’1,2%, mentre le situazioni più distanti delle grandi strade sono calate addirittura dell’1,4%. Lo stesso, virgola più virgola meno, succede anche per i capannoni usati. In calo, anche se sotto il punto percentuale, anche gli affitti. Anche i laboratori vedono scendere i prezzi e i canoni di locazione: -0,9% in entrambi i casi.

Questa riduzione dei prezzi, in particolare, sta determinando un maggiore interesse verso l’acquisto espresso soprattutto da aziende solide patrimonialmente e da tempo presenti sul mercato – dicono gli esperti -. Non sono mancati gli investitori.  A livello nazionale l’analisi della domanda, realizzata attraverso le richieste inserite nella Banca dati del Gruppo Tecnocasa evidenzia che il 76,0% delle richieste riguarda immobili in locazione mentre il 24% immobili in acquisto.  Il 57,6% delle richieste di acquisto riguarda tagli fino a 500 mq, a seguire con il 27,5% i capannoni con una dimensione compresa tra 500 e 1000 mq. Simile la distribuzione delle richieste di capannoni in affitto”.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi