Poormanger solo a Torino
di

| , , ,
| 2016 | Investo Food | News
| novembre 2016 | 1522 Visite | con Commenti disabilitati su Poormanger solo a Torino

Torino è la città che meglio risponde alla domanda delle domande: “dove mangio bene spendendo poco?”. Avere decine di risposte possibili, a questo dilemma primordiale che ricorre almeno ogni sabato sera nella vita di tutti, non è da poco. I Torinesi, da questo punto di vista, non si possono davvero lamentare: le proposte low cost ma buone sono tantissime sotto la Mole, e il girovita da queste parti inizia a lievitare, proporzionalmente alla soddisfazione del palato. Tra i locali più frequentati del centro torinese c’è sempre stato Poormanger. Una fomula semplice, con un’unica proposta: patate ripiene. Fuori, una morbidissima patata mantecata con olio e sale. Dentro, ogni genere di ben di Dio, tutte le delizie che il territorio ha da offrire. A guidare questo localino familiare, dalla gestione amichevole, senza troppe pretese ma con tanta sostanza, i tre ragazzi che per primi hanno avuto l’idea geniale di portare un classico della cucina internazionale, la jacket potato, in Italia: Marco, Daniele e Valerio. Sono loro, da sempre, l’anima di Poormanger, un locale che li ha sempre rappresentati, un posto dove ognuno di loro ha sempre messo qualcosa di sé, oltre a tanta fatica. Fatica quadruplicata, se si pensa che spesso Poormanger mette le ruote al suo forno speciale e porta le patate ripiene in giro per i principali eventi torinesi. Per dire, dopo il Salone del Gusto (in cui erano nell’area street food con il loro Patatruck, il furgoncino-ristorante così simpaticamente ribattezzato) ora li potete trovare, fino al 6 novembre, a Torino Esposizioni negli spazi di Paratissima, per la settimana dell’arte contemporanea. Il momento giusto probabilmente per andare, invece, nel loro locale storico di via Maria Vittoria 32, e questo per un paio di motivi. Il primo è che, spostandosi un po’ di clienti a Paratissima, nel locale sarà un po’ più facile trovare posto. Perché se un difetto Poormanger ce l’aveva, era l’eccessiva affezione della sua clientela, che lo riempiva tutto il giorno e rendeva spesso difficile trovare posto a sedere. E qui veniamo al secondo motivo per cui vi conviene andare ora, nello storico locale di Poormanger.  I ragazzi infatti hanno deciso di allargarsi, e prestissimo si trasferiranno. Dove? Appena 65 metri più avanti, in via Maria Vittoria 36, angolo via delle Rosine. Un’occasione per fare un ultimo saluto a un locale che ha riempito per anni le serate di tanti torinesi. Prima di andare tutti nel nuovo spazio Poormanger. 
Condividere questo articolo:

Commenti chiusi