Nodio di Gordio | Soft Power e Hard Power
di

| ,
| 2016 | News | Senza categoria
| luglio 2016 | 792 Visite | con Commenti disabilitati su Nodio di Gordio | Soft Power e Hard Power

La grande cucina dell’Hotel Posta ed il panorama alpino di Montagnaga di Piné, in Trentino, accoglieranno gli ospiti italiani ed internazionali che parteciperanno, dal 29 al 31 luglio, al XIII work shop del centro studi Vox Populi e del think tank Il Nodo di Gordio. Ed Investo Magazine sarà media partner di un’iniziativa che ha permesso a Montagnaga di Piné ed alla vicina Pergine Valsugana di farsi conoscere nel mondo intero perché è il mondo intero che è stato accolto nelle scorse edizioni del work shop. Il tema di quest’anno è “Soft power e hard power” e ne discuteranno ambasciatori, docenti universitari in arrivo sin dalla Cina, politici, ricercatori, giornalisti, esponenti delle Forze Armate. Dall’ammiraglio De Giorgi a Stefania Craxi, dal consigliere d’amministrazione Rai Arturo Diaconale al direttore del periodico parigino Conflits, dai vertici dell’associazione internazionale agronomica del Mediterraneo ai rappresentanti dell’ambasciata kazaka. C’è solo l’imbarazzo della scelta tra convegni dedicati ai rapporti culturali in epoca medievale lungo la Via della Seta ed altri sul ruolo delle reti (economiche, di trasporto, di politica estera, energetiche, militari) nella cooperazione tra Paesi. Perché il soft power è anche questo. E’ la conquista dell’opinione pubblica di altri Paesi non con le armi ma con la musica, il cibo, l’architettura, la moda, il teatro, il cinema. Ed occorre che ogni Paese, se vuole avere un ruolo internazionale, potenzi tutti questi aspetti. Investo Magazine sarà tra i protagonisti di questa iniziativa attraverso un’informazione puntuale sugli interventi dei protagonisti.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi