Startup : La coppa dei campioni
di

| , ,
| 2016 | Investo Startup | News
| maggio 2016 | 1095 Visite | con Commenti disabilitati su Startup : La coppa dei campioni

È ABINSULA Fondata nel 2012 ed incubata presso il Cubact dell’Università di Sassari – ad essersi aggiudicata, la decima  edizione del premio più atteso dal mondo delle giovani imprese generate dalla ricerca accademica. L’Italian Master Startup Award – promosso da PNICube, Associazione degli Incubatori e delle Business Plan Competition accademiche italiane e organizzato quest’anno in collaborazione con Enne3, l’Incubatore d’imprese dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale – è l’unico premio su base nazionale che va a riconoscere gli effettivi risultati conseguiti dalle startup nate in ambito accademico nei loro primi anni di vita. Non solo prospettive, potenziale di business e carica innovativa, quindi, ma risultati concreti, “consacrati” dalla risposta del mercato. La cerimonia di premiazione – che si è tenuta presso la sede dell’Associazione degli Industriali di Novara – è stata anticipata da una fiera espositiva e da un’animata sfida tra le 12 imprese finaliste, tutte ad alto impatto tecnologico, che in brevi pitch hanno illustrato a una qualificata Giuria e alla platea percorso fatto e obiettivi futuri.

La vincitrice si è portata a casa – oltre a un premio di 5.000 euro che destinerà ad una borsa di studio per neolaureati che si vogliono avvicinare all’open source in ambito professionale – anche la possibilità di accedere a riconoscimenti prestigiosi come il Premio dei Premi, promosso dal Governo Italiano, e il Premio Leonardo Startup. 
“Il vero riconoscimento è saper crescere sul mercato – ha commentato Marco Cantamessa, Presidente di PNICube – ma è comunque importante premiare questo successo pubblicamente e dimostrare che le startup non sono solo una bella promessa, ma anche l’adempimento di questa promessa. È il segnale che hanno il potenziale di contribuire concretamente al cambiamento del tessuto industriale e alla prosperità del nostro Paese. Come associazione PNICube stimiamo che il sistema della ricerca pubblica contribuisca alla nascita del 20-25% circa delle startup innovative italiane, ponendosi quindi tra i principali protagonisti di questo importante fenomeno di cambiamento.”

Ma non finisce qui,  altri saranno gli  appuntamenti di PNICube:  a Torino, 22 e 23 giugno – 2a Ed. dello Startup Biomed Forum presso Sala Agorà di I3P, Incubatore Imprese Innovative del Politecnico di Torino un meeting è riservato ad aziende, startup o progetti in fase di costituzione legate all’ambito dei medical device ed intende offrire l’occasione per confrontarsi, scambiarsi esperienze e fare rete per future sinergie e collaborazioni.

Temi: Come costruire un modello di business vincente, Come poter interagire con le strutture ospedaliere, Come accelerare la crescita con le partnership industriali, Come una startup può arrivare al successo.

A Modena, 1 e 2 dicembre – 14a ed. Premio Nazionale per l’Innovazione presso l’ Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (Unimore) Il PNI, che ha visto negli ultimi anni il Gruppo Iren come main sponsor, è la più importante business plan competition italiana. Si caratterizza come una sorta di “Coppa Campioni” tra progetti d’impresa hi-tech, selezionati attraverso 16 Start Cup regionali, con un montepremi di 100.000 euro suddiviso tra i vincitori delle 4 categorie: Cleantech & Energy, Industrial, Life Sciences e ICT.  “Con il Premio Nazionale per l’Innovazione – ha dichiarato il Presidente PNICube Marco Cantamessa – le Università italiane si avviano anche quest’anno a dare nuovo impulso alla costituzione di start up innovative, raccogliendo idee d’impresa provenienti non solo dai laboratori accademici, ma anche da imprenditori che intendano cooperare con il sistema della ricerca pubblica e con gli incubatori universitari. Lo sviluppo di start up innovative è un processo di importanza strategica per la ripresa economica del Paese, e siamo lieti di potervi dare un robusto contributo nei diversi territori, insieme ai partner e agli sponsor che quest’anno ci accompagneranno”.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi