Luxury RealEstate | Il mattone d’oro
di

| , , ,
| 2016 | Investo Building | News
| aprile 2016 | 1228 Visite | con Commenti disabilitati su Luxury RealEstate | Il mattone d’oro

Se il mattone riparte, a fare da traino (quantomeno in termini di capacità di spesa) è senza dubbio il settore del lusso. Grandi case, obiettivi prestigiosi insomma, ma anche grandi budget. E se la tendenza si sta diffondendo ai quattro angoli del pianeta, gli italiani sono pronti a fare la loro parte. Lo rivela l’osservatorio di Immobiliare.it e LuxuryEstate.com – portali specializzati in materia -: secondo i dati, i nostri connazionali sono al nono posto della classifica mondiale per budget disponibile, con una spesa media preventivata pari a 2 milioni e 756mila euro. Qualcosa in meno della media complessiva, ma bisogna tenere conto che a comporre un dato di 3 milioni e 105mila euro concorrono anche potenziali spender come Emirati Arabi (4 milioni e 105mila euro il loro budget medio), ma anche gli Usa e gli Svizzeri, che rappresentano i primi compratori del Vecchio continente. Per loro, rispettivamente, la capacità di spesa media messa in preventivo è di 3 milioni e 718mila euro (per gli acquirenti a stelle e strisce) e 3 milioni 301mila euro per gli elvetici. A completare la classifica ci sono i tedeschi, quindi gli spagnoli, i brasiliani, i francesi, gli inglesi e dunque gli italiani. Ma molto dipende anche dall’obiettivo messo nel mirino da chi cerca una casa di un certo genere. La location che stimola i maggiori appetiti (e dunque anche i maggiori budget) è – neanche a dirlo – Montecarlo, dove chi compra è disposto a spendere una media di quasi 15milioni e mezzo di euro. Cinque volte la media complessiva. Ma anche i prezzi del Principato spingono la compravendita verso l’alto. Per gli italiani, una casa vicino ai principi Grimaldi può portare a una disponibilità di spesa di quasi 18 milioni di euro. Decisamente più imprevedibile la seconda nazione più “ricercata” per chi vuole una casa di lusso. Si tratta infatti degli Emirati Arabi, anche se il budget medio crolla sotto i 7 milioni di euro (6 milioni e 844mila, per la precisione). Ma cosa piace, di questa zona così insolita? Senza dubbio alcuni veri sfizi per ricchi, come le ville galleggianti. Una sorta di luna park del mattone, per chi può e vuole permetterselo. Gli Stati Uniti sono la terza “preda” immobiliare in termini di budget (poco più di 6 milioni), mentre l’Italia – nonostante le sue bellezze uniche – è decisamente più a buon mercato, visto che,  con un budget attirato di 2.245.000 euro, non riesce ad entrare nella top ten delle mete che attirano i capitali dei paperoni

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi