Buosi, dal profano al sacro,esclusivamente con stile.
di

| , , , ,
| 2016 | In evidenza | Investo Luxury
| gennaio 2016 | 1509 Visite | con Commenti disabilitati su Buosi, dal profano al sacro,esclusivamente con stile.

Nasce come una visita informale, un semplice e informale invito ricevuto via Facebook  da Alessandro Buosi. Il 2 di Febbraio saranno diciannove anni che vivo a Torino e ho da sempre legato al nome Buosi, semplicemente il mondo dell’orologeria di classe. Avevo erroneamente connotato quest’azienda come un classico retail di uno dei miei  settori preferiti, settore per il quale ho anche avuto modo, con la più banale scusa professionale, di conoscere in modo approfondito attraverso anni di frequentazioni del  Baselworld, il più grande evento dedicato all’orologeria e gioielleria di alto livello mondiale. Ho scoperto dietro ad un invito per un aperitivo di un evento presso lo Showroom Buosi, un mondo, anzi un universo fatto di stile, letteralmente attraverso un viaggio che va dal profano al sacro, proprio così dal profano al sacro. Arrivata in Via Angrogna 16, accolta dalla famiglia Buosi, vengo annunciata ad Alessandro, il quale in tutta la sua classe, mi accoglie sorridendomi dietro un paio di occhiali  da vista di accurato design, quasi a voler anticipare al visitatore ciò che potrà vedere all’interno dello showroom Buosi, quasi a voler  contraddistinguere  i diversi punti di vista del mondo stesso, che ha lui Alessandro Buosi come imprenditore o che forse dovrebbero avere gli abitanti del mondo intero. Iniziamo il percorso addentrandoci nel mondo della Lista Nozze, sorrido, sto separandomi , ma ciò diventa modo per  sdrammatizzare come mia abitudine. Dopo una visita a random tra cristalli e Argenti di design, tra articoli che vanno da 10 € a cifre molto più consistenti, tra prodotti di marchi che vanno dal Baccarat, al Royal Copenhagen e al mio super favorito W-Lamp, come in estasi davanti ad una delle più grandi opere d’arte, al mio sussurro di “ non ho parole è immenso ” , noto Alessandro sorridermi che con molta semplicità esclama “ c’è tutto, dall’ago al missile”, mi fa strada al piano superiore. Si aprono le porte dell’ascensore e proseguiamo il nostro tour tra le selezionate e prestigiose firme di gioielli come Damiani, ReCarlo, Gucci, di pelletteria Piquadro, di penne e accessori Montblanc, di eccellenze olfattive come i Profumi di Acqua di Parma , di prestigiosissimi e da me tanto amati orologi Rado, Baume&Mercier, TagHeuer per citarne alcuni, e solo con lo sguardo e continuando il nostro percorso, Alessandro mi invita a seguirlo. Scendendo le scale, azzardo una domanda, mi chiedo quanto grande possa essere questo Showroom e prima ancora che Alessandro possa proferir parola, ecco arrivare in risposta, la maestosità di un’accurata Enoteca  e di una deliziosa “dispensa” con prodotti tipici italiani. Mi stupisce Buosi, ma lo fa andando oltre l’enoteca e prima di oltrepassare l’ennesima porta mi annuncia un “qui finisce il profano Buosi ed inizia il sacro della ditta Comi” . Dietro un bancone e con scaffali pieni di personaggi del presepe e statue sacre, si palesa il  dolce sorriso di Maria Cristina Comi, la moglie di Alessandro, che gestisce l’azienda, della sua famiglia,  nata oltre 110 anni fa , COMI 1898 , un nome che rimanda alla tradizione artigianale italiana nell’arte sacra, ma che la stessa Maria Cristina ha sapientemente saputo rinnovare inserendo all’interno della vastità sempre prodotti artigianali come le Tovaglie da Tavola,  realizzate interamente nel suo laboratorio. Ritorno nell’area meno sacra, nell’area più profana, a gustare il più sacro tra i profani prodotti che Buosi propone ai suoi clienti, un buon Roero delle cantine di Matteo Correggia, ho viaggiato molto oggi, ma il viaggio più interessante, l’ho fatto  all’interno di un piccolo Harrods torinese. Sarà un viaggio che ripeterò, perché è lì che ho trovato tentazioni alle quali facilmente e senza troppe colpe cedo, la cultura del tempo, la cultura del design, la cultura del buon vino e tanto altro. Viaggerò ancora verso e all’interno dello showroom, attraverso i vari eventi che la Famiglia Buosi organizza. Che sia per un’idea regalo, che sia per un corso di sciabolatura di bottiglia, che sia per un semplice bicchiere di vino, avete solo una risposta, Showroom Buosi Via Angrogna 16, Torino.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi