Le gatte con gli stivali
di

|
| 2014 – Numero 1
| febbraio 2014 | 2653 Visite | con No Comments

Inutile negarlo: con i primi freddi, noi donne, di qualsiasi età, ci trasformiamo in vere e proprie gatte con gli stivali.
Basta una minima brezza, una pioggerellina lieve, un alito di vento un po’ più sostenuto e siamo tutte già con gambale indossato sui polpacci.
Che siano rasoterra, per camminare più velocemente, o dotati di tacco dodici, da vere feline, gli stivali ci rapiscono e ci convincono ad indossarli almeno fino a marzo (e non è detto: imperversano, infatti, da un paio d’anni, gli stivali estivi, calzature traforate e mettibili, quindi, anche nella stagione più calda).
Nati addirittura nel paleolitico, tanto amati dai punk nella loro versione borchiata, molto utilizzati in campo bellico, gli stivali sono un must indiscusso nella scarpiera di ogni donna.
Alzi la mano, infatti, colei che, intravedendo, dalla finestra di casa propria, una giornata grigia e tendente alla pioggia, non abbia individuato come suo unico, indistruttibile salvatore quel paio di stivali passepartout ben custoditi nell’armadio.
Mentre, poi, gli stivali da equitazione e quelli da pesca, possono raggiungere arrivare fin sopra il ginocchio, quelli classici, in voga al momento, “da passeggio”, vestono solo il polpaccio.
Siamo abituati ai modelli in pelle, ma negli ultimi anni, gli stilisti ci hanno sorpreso con l’utilizzo di materiali, a dir poco, curiosi.
John Galliano, noto per la sua eccentricità, ha realizzato, per esempio, dei particolarissimi stivali in plexiglass trasparente, con plateau del medesimo materiale e pon pon in pelliccia colorata sulla parte anteriore. Davvero estremi.
Immancabili, poi, nella collezione di una donna, e non solo di una adolescente, gli UGG, morbidi stivaletti di pelo australiani, ormai declinati in tutti i colori e, in alcuni modelli, arricchiti di disegni, ricami e persino paillettes.
Non più, dunque, solo uno stivaletto comodo e caldo, ma anche una calzatura trendy e modaiola, da sfoggiare anche di sera.
Davvero un fenomeno di costume, questi UGG, se lo stesso Jimmy Choo, divinità indiscussa della scarpa, ha deciso di collaborare con questo marchio, creando un suo personalissimo stivaletto di calda pelliccia, versione total black con borchiette in oro e argento.
Inutile, poi, aggiungere che, con la diffusione dei leggings su vasta scala, gli stivali hanno, conseguentemente, aumentato esponenzialmente il loro successo.
Largo, quindi, agli stivali morbidi, con gambale largo, in cui inserire i leggings, completando il look con una maglia morbida, lunga, magari ingentilita con strass e decori.
Sono tante, poi, le vip che sfoggiano queste calzature, spesso declinate in forme estrose, originali.
Storici furono quelli indossati da Anna Tatangelo, ai tempi in cui la bella cantante di Sora era giudice del talent musicale X Factor: verdi, maculati, sotto pantaloni aderentissimi di pelle nera e blusa coordinata, sembrava davvero una dark Lady Tata.
E come dimenticare quelli a listelli, fascianti e vertiginosi, sfoggiati dalla sensuale Belen Rodriguez durante una delle sue frequenti sessioni di shopping milanese?
Tacco altissimo, short, calze velate e camicia di seta nera, la showgirl argentina non ha dimenticato, con la maternità, cosa significhi essere glamour.
Di tendenza quelli indossati dalla top model Irina Shayk, nel modello che ha sta impazzando questo inverno, il tronchetto. Pantaloni di pelle, scialle soffice in lana e stivaletti spuntati (!) ai piedi, infatti, la splendida Irina non ha problemi a scegliere dal guardaroba un capo che le stia bene, potendo contare su di un fisico semplicemente statuario.
Ma anche le piccole, le donne mignon, possono indossare stivali senza sfigurare, anzi.
Basti pensare alla mini Venere Scarlett Johansson, spesso paparazzata con ai piedi i suoi fidi stivaletti, o alla minutissima Sienna Miller, che, da poco diventata mamma, non rinuncia, però, ad uno stile da ragazzina, sfoggiando gli UGG classici nel tempo libero.
Gli stivali, si sa, risolvono una serata, svecchiano un outfit classico e donano stile e centimetri anche a chi traballa sulle decolletè.
Sono calzature comode, che, spesso, grazie al loro design, contravvengono alle regole del galateo e si fanno tranquillamente indossare anche al calar del sole, per una cena elegante con un abitino aderente.
E non sono soltanto comodi e belli alla vista, ma sono anche estremamente sexy.
E, se prima, queste calzature erano relegate all’utilizzo da parte dell’esercito, adesso, c’è una nuova truppa, pronta tutto, pur di indossarli, quella delle gatte con gli stivali: donne metropolitane con passo felino.

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi