Comunicazione interattiva
di

|
| 2013 - Numero 6
| novembre 2013 | 1856 Visite | con No Comments

2013-N06 InvestoTech
2013-N06_InvestoTech.pdf
422.0 KiB
221 Downloads

Il settore delle Arti Grafiche sta attraversando una crisi irreversibile. Chi vuole continuare a competere deve attivare servizi che permettano di arricchire e rendere interattivi i contenuti della comunicazione cartacea. Inoltre, se da un lato si verifica la riduzione di investimenti sulla stampa pubblicitaria e promozionale, dall’altro si registra una certa stabilità nella comunicazione sul prodotto e dunque nel packaging. Per questo l’industria grafica Stampa Sud Spa ha lanciato una innovazione di packaging intelligente tramite SmartLab, azienda partita con l’obiettivo di sviluppare etichette interattive, e di allargare questo concetto anche agli stampati pubblicitari ed editoriali.

L’innovazione è chiamata Stampatech, ed è stata pensata per consentire a consumatori ed utenti di accedere ad un numero virtualmente illimitato di informazioni attivabili dalla stampa : è possibile aggiungere contenuti di comunicazione come le origini del prodotto per garantirne la tracciabilità, rendere interattiva la comunicazione attivando vouchers e concorsi, ma anche contenuti video e collegamenti all’e-shop. Inoltre è possibile cambiare i contenuti di comunicazione collegati al prodotto stampato, più volte durante l’anno.

SmartLab si occupa della gestione dei contenuti multimediali e della loro integrazione con l’immagini presenti. L’utente deve scaricare l’applicazione LinkZ disponibile su AppleStore e GooglePlay e scansionare il packaging per accedere ai contenuti aggiuntivi.

Abbiamo rivolto alcune domande a Antony Calò, responsabile Commerciale e R&D di SmartLab:

Perché StampaTech, quando esistono già strumenti di interazione come QR Cod, RFID e NFC?

Innanzitutto Stampatech non richiede costi di applicazione ne strumenti speciali di rilevazione dei dati come il RFID, ma solo uno smartphone ed una APP scaricabile gratuitamente. La tecnologia NFC, che sta trovando utilizzo nei novi sistemi di pagamento tramite Smartphone non è disponibile per iphone, che rappresentano oggi circa il 50% del mercato degli smartphones nel mondo. Inoltre richiede l’applicazione di batterie e circuiti, che rendono i prodotti cartacei costosi e non-green, decisamente in controtendenza rispetto alla crescente attenzione sulle tematiche ambientali- Il Qr code è esteticamente poco gradevole, occupa spazio si presta ad attacchi di phishing e virus ed è facilmente replicabile, dunque è fondamentalmente poco sicuro.

Come deve essere comunicata questa opportunità da parte dei Branders che la adottano? Sarà possibile utilizzare la stessa campagna su diversi media e con diverse tecnologie di stampa?

Noi di SmartLab crediamo fermamente che le tecnologie di Augmented Reality(AR), invaderanno velocemente la comunicazione sul punto vendita ed in particolar modo la comunicazione sul packaging, oltre a poter rendere interattiva a coinvolgente libri e cataloghi. Al momento sarà utile spiegare i contenuti aggiuntivi con dei Point of Sales e con del materiale pubblicitario, come sempre si fa quando si introduce una nuova tecnologia.

Una volta inserito un codice nell’immagine, questa può essere utilizzata su diversi devices e stampata con diverse tecniche, mantenendo la funzionalità senza problemi.

Che tipo di connessione è necessaria per consultare i dati aggiuntivi?

E’ sufficiente una connessione 3G-4G: i nostri sistemi sono pensati per ottimizzare la consultazione su smartphone pur in assenza di Wi-Fi e di un segnale potente; con sistemi tradizionali di AR in assenza di un segnale di alto livello l’effetto può essere deludente, per questo abbiamo lavorato molto sulla qualita dell’esperienza di interazione.

Spesso il Brander vuole usare un’APP proprietaria perché i suoi clienti consultino la sua comunicazione , potete realizzare anche questo?

Possiamo farlo ma lo sconsigliamo. Sarà molto più comodo per l’utente avere una sola App che permetta di accedere ad informazioni aggiuntive su N prodotti a scaffale, piuttosto che doverne scaricare diverse a seconda dei brand che si scelgono. Inoltre il nostro obiettivo non è quello di sviluppare costose APP che si potranno permettere pochi grandi Branders, ma rendere disponibile la nostra tecnologia su larga scala con costi contenuti o nulli….

STAMPATECH Print To Mobile

www.smartlabitalia.com

Condividere questo articolo:

Commenti chiusi